Mostre e Pubblicazioni

Mostre e pubblicazioni

Utilizzando i materiali dell’archivio sono state allestite nei locali del liceo due mostre, editato un libro e raccolta una galleria di foto di classi:
 

1) nei mesi di marzo-aprile 2011, in contemporanea con i licei D’Azeglio, Galileo Ferraris e all’Istituto Gobetti Marchesini-Casale, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, la mostra Scuola di italiani“Scuola di italiani” di cui sono riportati:

  • video “La scuola siamo NOI”
  • pannelli
  • locandina
  • foto
  • articoli su giornali o riviste
  • libro Scuola di italiani“, tratto dalle mostre con approfondimenti sulla storia delle quattro scuole; il libro è stato presentato al Circolo dei lettori nell’ottobre 2012. È reperibile presso il liceo.

2) nei mesi di ottobre-novembre 2013 la mostra “Promossi o bocciati” sulle pagelle o diplomi di studenti dal primo ‘900 agli anni ’60, conservati nell’archivio, esaminandoli sia dal punto di vista grafico,sia storico e didattico-valutativo; sono state esposte anche le pagelle di alcuni ex allievi diventati poi “famosi”.

  • locandina
  • foto
  • articoli su giornali o riviste

 

3) galleria fotografica di classi dal 1931 al 1972

 

4) Pubblicazione del volume Il racconto della Resistenza tra storia e fiction. Realtà e finzione nella comunicazione e nella didattica della storia, Torino, Edizioni Seb 27, 2015, prodotto in collaborazione tra le scuole Lcs V. Gioberti, Lcs M. D’Azeglio, Lss Galileo Ferraris. [Locandina della presentazione.pdf]

 

5) pubblicazione del volume “Sillabario giobertino. Dall’Ottocento al Duemila: frammenti di vita giobertina“.

 

A partire dal lavoro fatto nell’anno scolastico precedente per la preparazione della conferenza- spettacolo, “La nascita del liceo Gioberti, una scuola torinese della seconda metà del XIX secolo“, tenutasi in aula magna mercoledì 4 marzo 2015, la classe II α classico, diventata III α ha continuato la ricerca, poi diventata una pubblicazione. Per ogni notizia relativa al liceo Gioberti, tratta dal Gazzettino piemontese prima, da La Stampa poi nel periodo dal 1867 al 1890 circa o dall’Archivio storico del liceo stesso, gli studenti avevano già rielaborato in prima persona le notizie, con una sorta di immedesimazione negli allievi dell’epoca, anche dal punto di vista del linguaggio. Nell’anno scolastico successivo la III α classico, sempre coordinata dal prof. Girolamo de Miranda, ha aggiunto una terza parte dal titolo “A scuola oggi” in cui si cerca di attualizzare gli argomenti trattati in precedenza, cioè di mettere in rilievo gli interessi, le attività culturali e sportive  degli studenti di oggi attraverso una sorta di diario “minimo” della classe nell’anno scolastico 2015/16. Il libro è stato pubblicato ad aprile 2016. Libro Sillabario giobertino.pdf

 

 6) partecipazione alla Notte degli archivi 2017 del 15 settembre. Unica scuola ad aderire all’iniziativa, il liceo ha ospitato in aula magna la conferenza di Paolo Di Paolo “ASSIDUO E INSAZIATO”. LA STAGIONE LICEALE di PIERO GOBETTI, dedicata ai primi passi della ricerca intellettuale di Piero Gobetti, ricostruita attraverso le carte della sua stagione liceale al Gioberti di Torino.

«Voglio cominciare una buona volta uno studio serio e non smetterlo più», «Che cosa ho fatto stamattina?». La faticosa, precoce conquista di un centro vitale, una zona d’equilibrio, un obiettivo: essere uomo «sempre presente a sé stesso, sempre domatore, che non s’arresta di fronte a nulla».

Guidate da studenti del Gioberti, circa 250 persone hanno potuto visitare, a partire dai nuovi locali dell’Archivio Storico nel seminterrato, l’esposizione di registri e documenti dal 1825; a seguire, la mostra Promossi o bocciati con pagelle e diplomi dell’Archivio Storico del Liceo Gioberti, comprese quelle di ex allievi diventati poi famosi. Il percorso si è concluso con documenti di varie epoche, strumenti di fisica risalenti all’ Ottocento e un angolo dedicato a Piero Gobetti ed il suo tempo. locandina della conferenza.pdf 

Foto della manifestazione:

 

7) pubblicazione del volume Non dimenticare. Le conseguenze delle leggi razziali del 1938 al liceo Gioberti. Il libro nasce come momento finale del lavoro di ricerca di un gruppo di circa 30 studenti a partire dai documenti dell’Archivio storico del liceo, all’interno di un percorso di Alternanza Scuola – Lavoro, che li ha visti impegnati negli anni scolastici 2016/17 e 2017/18. Dalla consultazione anche di altri archivi, come l’Archivio Terracini della Comunità ebraica di Torino, l’Archivio di Stato e l’Istoreto, gli studenti sono riusciti ad individuare allievi e professori che hanno avuto serie conseguenze sul piano scolastico,  professionale e personale dall’applicazione delle leggi razziali del 1938 e ne hanno raccontato le vite e rilevate le tracce lasciate nei documenti consultati. Il libro, pubblicato ad aprile 2018, contiene anche un’intervista a Lisa e Renzo Levi, figli di Primo Levi e nipoti del prof. Giuseppe Morpurgo.

Gli studenti sono stati guidati nel progetto dagli insegnanti Monica Gargano, Girolamo de Miranda, Claudia Prato e Giorgio Scialla. Libro Non dimenticare.pdf

 

 8) pubblicazione on line del lavoro conclusivo del progetto ASL (Alternanza Scuola Lavoro) triennale (2015-2018), denominato L’officina della memoria messo a punto dall’Istoreto, a cui hanno aderito gli studenti inizialmente della I B, che è successivamente diventata II B e nell’ultimo anno III B. Accompagnati nel percorso dalla dott.ssa Daniela Marendino hanno affrontato all’inizio temi relativi agli Archivi in generale, poi hanno visitato alcuni Archivi come l’Archivio di Stato e l’Istoreto, per concentrarsi infine su un lavoro di ricerca nell’archivio storico del liceo Gioberti stesso, ordinando, esaminando documenti e registri degli anni intorno al 1968. Dalle lezioni della dott.ssa Marendino, dal lavoro nell’archivio interno e in quelli esterni con la dott.ssa Marendino stessa e la prof.ssa Claudia Prato, con l’aiuto e supervisione del prof. Enrico Varesio, è nata una pubblicazione in PowerPoint divisa in tre parti: